Napoli: una gemma sottovalutata

Il Telegraph – importante periodico inglese – dedica a Napoli un interessante articolo dal titolo “Naples: Passion and death in Italy’s underrated gem”. L’autore propone una presentazione non convenzionale dell’esperienza di visita della città, esaltando le tante meraviglie più o meno note che fanno di Napoli una “gemma” sottovalutata, capace di regalare emozioni rare e memorabili.

Per chi avesse voglia di leggere l’articolo (in lingua inglese), si può seguire questo link.

A giudicare dalle opinioni dei lettori sulla città italiana preferita, riportate dal grafico che segue, l’articolo coglie nel segno restituendo alla nostra città quel prestigio che spesso rimane sepolto sotto i luoghi comuni negativi più spesso riproposti nella stampa nazionale e internazionale.

Naples-gem

Annunci

Strumenti di cittadinanza. L’albo pretorio on line

di Fabio Pascapè

Spending rewiev, spread oltre la soglia, stipendi a rischio, servizi pubblici progressivamente ridotti… Ce lo siamo detti tante volte: viviamo un’epoca di crisi che
chiama i cittadini ad una partecipazione attiva e proattiva alla vita della comunità
civica.

L’interfaccia della funzione di ricerca dell’albo pretorio sul sito del Comune di Napoli

Continua a leggere

Napoli vista da New York

La prima volta che visitai Napoli non me ne innamorai…

Poi l’ho visitata di nuovo. E di nuovo ancora… Dalla terza visita, mi sono convertita. Ho iniziato a raccomandare Napoli a chiunque avesse voglia di ascoltare… No, Napoli non è una città che rivela il suo fascino tutto in una volta

… ma non importa cosa succede, sai che ti sono assicurati un’accoglienza calorosacibo di prima qualità, e arte, architettura, rovine di livello mondiale e un’energia che farai fatica a trovare in qualsiasi altro posto.

Ed è per questo che ho capitolato allaBella Napoli”. Mi ha catturato superando le mie aspettative, e ancora di più; è avvincente e affascinante e bella, ma non si svela immediatamente. Può essere una città straordinariamente impegnativa. Ma è anche una città che non riuscirà mai, mai ad annoiarvi. E quando si parla di una storia d’amore, che cosa potrebbe essere più importante?

Questi sono solo alcuni spunti (tradotti al volo) di un articolo pubblicato sul New York Magazine del 24 settembre 2014, a firma di Amanda Ruggeri. Ci confermano che Napoli ha molto da dire anche ad un visitatore americano disposto ad andare oltre i luoghi comuni. Ma quanti hanno davvero questa disponibilità?

Intanto, la giornalista merita tutta la nostra gratitudine.

 

 

Rosanna Purchia e il San Carlo: “Puntiamo ai diecimila abbonati”

articolo di Antonio Tricomi, pubblicato da Repubblica.it il 21.09.2014

La soprintendente del Massimo: “Vi racconto la mia strategia. Prezzi bassi e servizi online, ecco come si batte la crisi”

Lady San Carlo. Direttore operativo del Massimo dal 2009, poi soprintendente dal 2010, fin dall’inizio Rosanna Purchia si è identificata con un progetto: aprire il San Carlo alla città, fare in modo che i napoletani lo sentissero più vicino, meno paludato e solenne. Conquistare, in due parole, nuove fette di pubblico.

Continua a leggere

Una cultura in svendita

editoriale di Francesco Durante | pubblicato su “Il Corriere del Mezzogiorno” del 25 settembre 2014

Dal San Carlo all’editoria, Napoli creativa senza governo

Napoli, malgrado tutto, resta uno dei più vivaci centri di produzione di cultura d’Italia. A volte, anzi, si ha addirittura l’impressione che sia il più vivace. Ma troppi suoi talenti sono spesso lasciati a se stessi, e la cultura non viene «governata» come meriterebbe, in una regione che tende a ricordarsene solo se può farne un comodo canale di sottogoverno.

Continua a leggere

La stazione di Toledo è la più bella d’Europa

Ogni tanto si parla di Napoli in maniera positiva anche sulla stampa internazionale. Secondo la CNN, infatti, la stazione della metropolitana di Toledo è la più bella d’Europa. L’aggettivo utilizzato è “stunning”, che può essere tradotto con “sorprendente” o con “sbalorditivo”… Per una volta a sorprendere non sono eventi negativi!

Continua a leggere

Il ruolo dei leader e l’importanza della squadra

Pubblichiamo la versione integrale di una lettera indirizzata alla redazione di La Repubblica da Emilia Leonetti,  presidente di Vivoanapoli e Consigliere presso la Prima Municipalità.

Caro Direttore,

Emilia Leonetti

Emilia Leonetti

le scrivo perché il suo editoriale di domenica 9 novembre sollecita una serie di riflessioni sul ruolo dei mass-media e sulle ragioni dell’impegno politico. Mi rendo conto che sto allargando il discorso. Il fatto è che la sua analisi, incentrata sui riflessi delle indagini della Procura della Repubblica sui successi di alcuni uomini politici a partire da “tangentopoli” e sul senso di molte inchieste giudiziarie, porta, almeno mi porta, ad altre considerazioni.

Continua a leggere

Il Decreto “Valore cultura”: opinioni a confronto

Dal 7 ottobre 2013 il decreto “Valore cultura” per il rilancio dei beni culturali è diventato legge (Legge 7 ottobre 2013, n. 112). Il provvedimento contiene misure per il rilancio di Pompei e di altri siti archeologici. Tra le tante novità contenute nel decreto ci sono i tirocini per 500 giovani che potranno digitalizzare il nostro patrimonio artistico, le norme su camion bar e ambulanti che stazionano nelle aree monumentali, il sostegno alle fondazioni liriche, gli aiuti alle produzioni cinematografiche e audiovisive, la promozione degli artisti emergenti e un’attenzione alla musica dal vivo.

Continua a leggere

Capodimonte, climatizzatori guasti. Diverse sale chiuse e custodi assenti

Tratto da il Corriere del Mezzogiorno del 2 agosto 2013

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/arte_e_cultura/2013/31-luglio-2013/capodimonte-climatizzatori-guasti-due-sale-chiuse-custodi-assenti-2222418804122.shtml

NAPOLI IL MUSEO NAZIONALE. IL DISSERVIZIO DURA DA ALCUNE SETTIMANE

Guasto all’impianto dell’aria condizionata: interdette ai visitatori le quadrerie del secondo e terzo piano

NAPOLI – Chiuse perché prive di aria condizionata diverse sale del museo nazionale di Capodimonte. In seguito a un guasto dell’impianto di climatizzazione, da alcune settimane rimangono interdette ai visitatori le quadrerie del secondo e terzo piano. E con l’aria condizionata al minimo le sedie dei custodi restano vuote.

Continua a leggere

«La Regione taglia i fondi allo spettacolo». A rischio teatri, cinema e concerti

Pubblicato su Il Corrieredelmezzogiorno.it del 18 luglio 2013

IL PRESIDENTE GRISPELLO: «CHIEDO UN INCONTRO URGENTE A CALDORO»

Allarme dell’Agis: chiuderanno tante sale». Miraglia: «Stanziati 3 milioni. Non si può più chiedere oltre misura»

NAPOLI – Tagli, riduzioni, sempre meno quattrini. La situazione delle sale cinematografiche, dei teatri, e del settore spettacolo in generale, in Campania si fa dura. «I drastici e inattesi tagli operati dalla Regione alla Legge 6/2007 sul sostegno all’attività degli organismi di spettacolo, che si aggiungono a quelli già operati a livello nazionale sulle risorse del Fus e del Tax credit, rendono disastrosa la situazione di moltissime aziende del settore compromettendone in maniera determinante ed irreversibile il prosieguo delle attività». Parole del presidente dell’Agis (Associazione generale Spettacolo) della Campania, Luigi Grispello. «I tagli – aggiunge Grispello – comporteranno la chiusura di numerose sale e luoghi di spettacolo e il blocco delle attività di produzione teatrale e musicale».

Continua a leggere