«La Regione taglia i fondi allo spettacolo». A rischio teatri, cinema e concerti

Pubblicato su Il Corrieredelmezzogiorno.it del 18 luglio 2013

IL PRESIDENTE GRISPELLO: «CHIEDO UN INCONTRO URGENTE A CALDORO»

Allarme dell’Agis: chiuderanno tante sale». Miraglia: «Stanziati 3 milioni. Non si può più chiedere oltre misura»

NAPOLI – Tagli, riduzioni, sempre meno quattrini. La situazione delle sale cinematografiche, dei teatri, e del settore spettacolo in generale, in Campania si fa dura. «I drastici e inattesi tagli operati dalla Regione alla Legge 6/2007 sul sostegno all’attività degli organismi di spettacolo, che si aggiungono a quelli già operati a livello nazionale sulle risorse del Fus e del Tax credit, rendono disastrosa la situazione di moltissime aziende del settore compromettendone in maniera determinante ed irreversibile il prosieguo delle attività». Parole del presidente dell’Agis (Associazione generale Spettacolo) della Campania, Luigi Grispello. «I tagli – aggiunge Grispello – comporteranno la chiusura di numerose sale e luoghi di spettacolo e il blocco delle attività di produzione teatrale e musicale».

Continua a leggere

Annunci

Verso il Forum delle culture: il comunicato del Comune

Comunicato Stampa del Consiglio del 03/07/2013

L’intera città sarà sede del Forum: l’ annuncio dell’assessore Daniele in commissione Cultura

L’intera città sarà sede del Forum. In commissione Cultura, presieduta da Maria Lorenzi, l’assessore al ramo, Gaetano Daniele, ha spiegato come Napoli tutta sarà teatro dell’appuntamento col Forum delle Culture, che partirà a settembre, in concomitanza con il 70° anniversario delle Quattro Giornate di Napoli per concludersi a maggio del 2014. La riunione, alla quale hanno partecipato anche l’assessora all’Istruzione, Annamaria Palmieri, e il commissario del Forum, Alessandro Puca, era stata convocata, come ha spiegato la presidente Lorenzi, per chiarire, dopo le incertezze e i cambiamenti di programma degli ultimi mesi, protagonisti, tempi e contenuti dell’evento.
Continua a leggere