Il ruolo dei leader e l’importanza della squadra

Pubblichiamo la versione integrale di una lettera indirizzata alla redazione di La Repubblica da Emilia Leonetti,  presidente di Vivoanapoli e Consigliere presso la Prima Municipalità.

Caro Direttore,

Emilia Leonetti

Emilia Leonetti

le scrivo perché il suo editoriale di domenica 9 novembre sollecita una serie di riflessioni sul ruolo dei mass-media e sulle ragioni dell’impegno politico. Mi rendo conto che sto allargando il discorso. Il fatto è che la sua analisi, incentrata sui riflessi delle indagini della Procura della Repubblica sui successi di alcuni uomini politici a partire da “tangentopoli” e sul senso di molte inchieste giudiziarie, porta, almeno mi porta, ad altre considerazioni.

Perché si fa politica? Perché si partecipa alle elezioni? Perché si vuole entrare nelle Istituzioni? Pensiamo alla discesa in campo di Silvio Berlusconi nel 1994, di Antonio Di Pietro, per venire ad Antonio Bassolino a Napoli nel 1993 e,  più di recente Luigi de Magistris nel 2011. Tutti accomunati dall’insofferenza di larga parte dell’opinione pubblica verso i partiti, verso l’arroganza di molti loro esponenti, verso un sistema bloccato, unita ad un forte desiderio di cambiamento. Come vede l’attenzione è quasi sempre rivolta ai Leader, quasi sempre il successo è a loro legato. Per questo vorrei provare a ribaltare il punto di vista per provare a ragionare sul ruolo che hanno tutti coloro che insieme al Leader contribuiscono alla vittoria, all’affermazione, all’ingresso di nuove forze nel Parlamento, nei Consigli Comunali ecc….Tutti quelli che affiancano il Capo, che concorrono a formare, una volta eletti, la nuova classe dirigente.  L’anello debole della catena. Perché molto spesso non c’è attenzione e soprattutto non ci si interroga sulla qualità, sull’affidabilità, sulla serietà del gruppo che segue il Leader. Su questo provo a dare immediatamente una soluzione: come accade in altri paesi europei e come è tradizione nei paesi anglosassoni bisogna che il leader renda noto il gruppo che lo affiancherà e soprattutto con quali compiti.  Non è sufficiente ma sarebbe un modo per rendere trasparente almeno la costituzione di una lista elettorale, di una squadra di amministratori…. Noi con grande superficialità usiamo il termine “squadra”, salvo poi smentire nei fatti e nei comportamenti l’uso del termine.

Se riflettiamo anche sul modo in cui il Movimento 5 stelle ha selezionato la sua classe dirigente possiamo rilevare  la parzialità e la pericolosità di un sistema incentrato sul “sapiente” uso del web.

I mass-media potrebbero giocare un ruolo di controllo e di pungolo, mentre invece l’indirizzo prevalente è quello di concentrarsi sul carisma del candidato Premier, Sindaco, Governatore… Per restare puntualmente delusi. Perché il leader, se non è circondato da persone competenti, appassionate, leali, non può modificare la situazione. La forza è data dal gruppo. Da una società che si muove in sintonia e in aperto confronto con la sua classe dirigente. Così come il cambiamento non può essere appannaggio solo di chi Governa, anche i cittadini devono contribuire.

Noi dobbiamo chiedere che la politica torni ad essere passione, impegno civile, desiderio profondo di migliorare le condizioni di vita dei più deboli, ridurre le disuguaglianze, divenute in particolare nel nostro Paese intollerabili. Per questo, al di là del ruolo positivo, negativo o strumentale della magistratura, bisogna che proviamo a rispondere agli interrogativi che in apertura del mio intervento le ponevo.

Annunci

One thought on “Il ruolo dei leader e l’importanza della squadra

  1. “Che la politica DIVENTI passione”, con te, ripartiamo da qui. Oltre a VERI LEADER (nel senso etico del termine),chiediamo la trasparenza sulle squadre, fondamentali, quanto il leader,per evitare impegni concentrati su obiettivi esclusivamente personali che – DI POLITICO-, NON HANNO NEPPURE LA PARVENZA..Ti abbraccio. Stella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...